Sono registrati al Network n. 1237 utenti.
èramoderna home page

Mostre prossimi 7 giorni

Pittura, Personale.
18/04/2014 -
Fotografia
19/04/2014 -
Pittura, Personale.
24/04/2014 -

Mostre d'arte in corso

Mercoledì 16 aprile 2014
Pittura
Dal 11/04/2014 al 17/04/2014
Scultura
Dal 05/04/2014 al 23/04/2014
Scultura
Dal 08/04/2014 al 24/04/2014
Pittura, Scultura, Collettiva.
Dal 06/04/2014 al 27/04/2014
Pittura
Dal 02/12/2013 al 30/04/2014

Vernissage prossimi 3 giorni

Pittura, Personale.
18/04/2014-
Fotografia
19/04/2014-

Finissage

Versione stampabile Send to friend

Doppia personale: Milo Lombardo e Luca Bonfanti

Pittura
Artisti in mostra
Milo Lombardo
Luca Bonfanti
Orari
Vernissage:
21 Luglio, 2012 - 17:00
Apertura:
21 Luglio, 2012 ()
Chiusura:
4 Agosto, 2012 ()
Location Spazio Intelvi 11
Via Valle Intelvi
22010 Argegno (CO) IT

Telefono: non disponibile
Cellulare: 3401066977
Fax: non disponibile

Orario spazio espositivo: 
ore 16.00 - 19.00
Curatori
Paolo Avanzi
Ufficio Stampa Informazione non disponibile
Inserita da: Paolo Avanzi
mostra d'arte inserita da Paolo Avanzi
apri la mappa

Lo Spazio Intelvi 11 costituisce una delle tappe della mostra itinerante "Il vecchio e il giovane" di cui sono protagonisti Milo Lombardo e Luca Bonfanti.

La mostra è partita lo scorso 21 ottobre 2011 presso l'Host (Fiera Milano Rho) e ha già coinvolto e coinvolgerà fino al 2014 molte prestigiose gallerie e location tra cui lo Spazio Oberdan di Milano, il Museo Villa Litta di Lainate, la Galleria Casa d’Aste Peter Gallery di Ponte di Legno – Desenzano Del Garda, la Galleria d’Arte Artema Barletta, il Museo di San Leo Rimini, Museo Civica Galleria Castione della Presolana Bergamo, Spazio Conestabo Trieste.

Lo Spazio Intelvi 11 è una location ricavata all'interno di un edificio risalente all'800 nel borgo di Muronico, a meno di un chilometro da Argegno (sulla sponda occidentale del lago di Como) che espone in permanenza opere di Paolo Avanzi.

In questa mostra è esposto un campione significativo delle opere dei due artisti che sono già state presentate in tappe importanti nel corso di questo ciclo espositivo.

E' una mostra che vive della antinomia non solo anagrafica, ma soprattutto stilistica dei due artisti. Milo "Il vecchio" propone un figurativo caratterizzato dall'inconfondibile gioco di folate policrome che scompaginano la scena dei suoi straordinari paesaggi così come dei suoi movimenti calati nella realtà sia attuale sia storica. Mentre Luca Bonfanti "Il giovane" delinea corpi materici immersi in spazi sconfinati che lasciano presagire silenzi siderali.

Come afferma il critico Matteo Galbiati nella presentazione del catalogo di questa mostra itinerante "Milo e Luca Bonfanti... cercano di proporre, nella visione delle loro opere, quella autonoma ed individuale reciprocità, esperienziale e dialettica, di cui la nostra epoca pare proprio essersi dimenticata.

Lavorando ciascuno nel suo studio e dialogando sui contenuti del progetto, i due artisti hanno davvero efficacemente posto l'attenzione sul senso profondo dello scambio e del confronto di idee."

"I due artisti... si sono cimentiti in un'impresa davvero inusuale per il sistema dell'arte odierno, impegnandosi in un progetto che pone come base fondante la collaborazione e la condivisione."


-------------------------------

Nota Biografica di Milo Lombardo.

Milo Lombardo è nato a Barletta città e porto in provincia di Bari, dalle interessanti chiese medioevali, il 15 Agosto del 1941. Conterraneo di Giuseppe De Nittis, pittore impressionista del 1800. Ha cominciato fin da ragazzo a dipingere.

Trasferitosi a Milano ha potuto iscriversi alla libera Accademia di Nudo. Dall' iniziale figurativo classico, passa al periodo chiarista che dura fino al 1975. Da allora a oggi prosegue con il discorso pittorico di un figurativo moderno individualista.

Contemporaneamente al discorso pittorico, Milo ha portato avanti anche quello scultoreo perché i suoi dipinti iniziali erano materici. Sentiva che la materia gli era congeniale, ed è per questo motivo che ha cominciato a plasmare gli stiacciati (Bassorilievi).Dal bassorilievo alla realizzazione delle sculture a tutto tondo il passo è stato breve. Nel 1995, durante una mostra personale del Maestro, abbiamo presentato il nuovo catalogo Olii 1990/95 che ha riscosso un notevole successo su scala nazionale. Il 18 Novembre del 2000 abbiamo presentato in anteprima nazionale, presso il
nostro Show-Room, il nuovo catalogo delle sculture ³Sculptures In 2000 che ha riscosso un enorme successo su scala nazionale, grazie all¹intervento autorevole di molti addetti ai lavori e di pubblico. Questo grande artista ha al suo attivo più di centocinquanta mostre personali in Italia ed all¹estero, tra le quali ricordiamo Febbraio 1998 Mostra personale presso l¹American Consulate General su invito del Console Generale USA di Milano; 6 Maggio 1999 inaugurazione della Mostra personale su scala nazionale presso EXcelsior Hotel Gallia di Milano, dove sono state presentate 40 opere commisionate dal Consolato Generale dello Stato del Regno del Marocco, su invito di Sua Maestà Rè Assan II ed il Console Generale del Consolato Magrebino di Milano ed Atitur S.p.A. Tour Operator internazionale di viaggi-villaggi vacanze e turismo.

Anno 2000 inaugurazioni delle mostre personali del Maestro Milo presso i prestigiosi Palazzi pubblici e storici italiani e gallerie prestigiose di: Villa Montalto - Firenze, Villa Wallner - Verona, Castel San Giorgio - Torino, Castello di Carimate - Como, Teatro G. Curci - Barletta, Galleria Atelier d¹Arte - Clusone, Galleria Sial - Cinisello Balsamo, Galleria Silmar - Milano; su scala nazionale dove sono state presentate 80 opere commissionate dal Consolato Generale dello Stato del Portogallo su invito del 1° Ministro Portoghese, del Console Generale del Consolato Portoghese di Milano, dall¹Ente del Turismo Portoghese, dalla Tap (Compagnia Aerea di Bandiera) ed Atitur S.p.A. tour operator viaggi e turismo.

Molte amministrazioni pubbliche e private (Chiese, Comuni, Musei) gli hanno commissionato opere pittoriche e scultoree; alcune di esse sono visibili nella provincia di Milano, tra le quali ricordiamo il monumento eseguito nel 1998 per l'Arma dei Carabinieri di Milano in onore di Salvo d'Acquisto morto per la libertà nel 1943. Il 24 Giugno 2001 inaugurazione decimo Monumento del Maestro Milo commissionato dall'Associazione nazionale A.V.I.S di Senago rappresentata dal Presidente Signor Dossena, Patrocinata dalla Città di Senago e dall¹Assessorato alla Cultura. Il 27 Ottobre 2002
inaugurazione del dodicesimo Monumento del Maestro Milo in onore di Salvo d¹Acquisto commissionato dalla Città di Paullo (Milano), dall'Associazione Nazionale dei Carabinieri, dal Comando Generale di Milano dell¹Arma dei carabinieri.

Oltre a presentare mostre personali, Milo partecipa da anni alle maggiori fiere internazionali d¹arte contemporanea tra le quali si ricordano: Miart di Milano, Expò di Bari, Expò di Vicenza ed Expò di Padova. Inoltre le Sue opere compaiono sulle maggiori riviste nazionali del settore artistico, dentistico e medico scientifico. Da diversi anni il nostro studio d'arte si occupa della organizzazione e realizzazione di eventi e monumenti speciali che abbiano come autore il Maestro Milo affinché il suo nome possa essere conosciuto in tutta la nostra Nazione ed anche all'estero.

PREMI E RICONOSCIMENTI

Ambrogino d'Argento del Comune di Milano - Ambrogino d'Oro del Comune di Milano - Scarpina d'Oro del Comune di Vigevano - Calderina d'Oro del Comune di Paderno Dugnano - 1° premio Jean Bartò per la scultura (Milano) - 2° premio Jean Bartò per la pittura (Milano) - Presidenza onoraria per la pittura e scultura AVIS di Senago

--------------------------------------------------------------------------

Nota biografica di Luca Bonfanti

Luca Bonfanti è nato a Desio (MB) nel 1973, ha mosso i suoi primi passi nel mondo dell’arte lontano dal contesto accademico o dalle elite del sistema dell’arte. Ha iniziato giovanissimo assecondando il naturale e irrefrenabile desiderio di poter esprimere liberamente i propri sentimenti e pensieri attraverso la libertà di campo offertagli dall’arte. Un artista autodidatta.

Come era uso un tempo, ha incominciato a bottega seguendo gli insegnamenti di alcuni maestri. L’esperienza diretta del mestiere lo ha svincolato da manierismi e accademismi, o peggio dalle mode, focalizzando la sua attenzione sul senso di una poetica originalmente individuale. La sua personalità, spesso esuberante ed incontenibile, si è misurata con diversi linguaggi: ha iniziato con la fotografia – mai del tutto abbandonata – per passare poi all’asprezza della materia nella scultura ed approdare infine alla delicatezza del colore dipinto con la pittura, strumento che gli risulta più congeniale nell’esprimere il carico di passioni che turbinano dentro di lui.

La dimensione recondita e il guardarsi nel profondo dell’animo, per poi riportare fuori il proprio sentire, diventano condivisibili esperienze per l’altrui visione attraverso la contemplazione dell’opera. Le sue immagini – fotografiche, scultoree o pittoriche – fanno quindi da tramite e sono recipienti di immedesimazioni per i sentimenti di ciascuno dei possibili osservatori.

Il segno pittorico, dalla marcata vocazione e ascendenza astratte, è nel tempo maturato e ha portato Bonfanti a trovare una predominante delicatezza in cui i cromatismi e le forme che descrivono si alleggeriscono in atmosfere oniriche e intime.

Ha ottenuto riconoscimenti e premi in concorsi nazionali e internazionali. È membro degli artisti del "Museo della Permanente di Milano", dell’Associazione Nazionale Fotografi Professionisti "Tau Visual" e dell’associazione International Advertising Association "IAA".

Presidente dell’associazione artistica "Temenos" e titolare dell’agenzia di pubblicità "Bimage Communication."

Segnala la mostra:  


Commenti